Wallfarm, l'agricoltura intelligente, idroponica

Originariamente pubblicato da: https://riavviaitalia.it/wall-farm-lagricoltura-intelligente-idroponica/

Sostenibilità e un ambiente più verde sono il fattore chiave che porta avanti la visione di Wallfarm. L’obiettivo è quello di aiutare coloro che desiderano ridurre l’impatto della produzione agricola su larga scala coltivando la propria fattoria sostenibile, con soluzioni idroponiche, all’interno delle proprie case o impostando la propria serra autonoma.

La coltura idroponica è una coltivazione fuori suolo: la pianta viene irrigata con soluzioni composte da acqua e dai composti funzionali alla nutrizione minerale. I vantaggi sono stabiliti dal sapere con certezza quali sono i valori nutritivi che sono stati utilizzati a far crescere la pianta. Ad esempio, un pomodoro coltivato in coltura idroponica sarà privo di nichel e consentirà anche alle persone intolleranti di tornare a mangiare un pomodoro sano e buono. In questo modo si avranno anche alimenti senza problemi di stagionalità, poiché nella serra si può coltivare diversi tipi di piante pur non avendo le condizioni climatiche solitamente richieste.
La combinazione di tecnologie all’avanguardia applicate alle esigenze di irrigazione agricola ha portato alla creazione del nostro sistema di crescita idroponica automatizzato, la LIA (Lean Intelligent Agriculture).
Si può facilmente installare LIA sia sul sistema idroponico semplice da giardino che su una struttura più sofisticata, al fine di far funzionare il tutto in modo completamente autonomo. Un’altra caratteristica importante di LIA è l’autocalibrazione e il sistema di erogazione del flusso implementato per eseguire test accurati e rilasciare la quantità esatta di nutrienti necessari. Ultimo ma non meno importante, gli utenti possono non solo gestire fino a dieci diverse linee di coltivazione contemporaneamente, ma anche per ogni linea regolare la pulizia e la conservazione, nonché il bilanciamento di pH, livello di nutrienti, condizioni ambientali e illuminazione.

(segnalazione di Jacopo Teodori)

22+